La Festa di San Patrizio e la Birra Verde

Birra Artigianale Decameron e Birra Verdre di San Patrizio

In Irlanda il 17 Marzo è senza dubbio il giorno più importante dell’anno e per questa occasione tutta l’isola diventa per diversi giorni un enorme festival verde brillante, che culmina con una grande e festosa parata nelle strade di Dublino.

È una festa che ha avuto il pregio di diffondersi in tutto il mondo, dove i festeggiamenti si assomigliano un po’ tutti tra di loro: si indossano indumenti di colore verde, esibendo trifogli più o meno vistosi, e si esce per andare a bere birra verde nei pub intonando “drinking songs”.

Molti erroneamente pensano che la birra verde sia d’importazione irlandese, anche se in realtà è una birra che arriva da oltreoceano, dove i festeggiamenti del 17 Marzo sono particolarmente sentiti data la massiccia presenza di comunità irlandesi negli Stati Uniti. A quanto pare infatti, l’ideatore della birra verde sarebbe il dottor Thomas S. Curtin, che la serviva agli ospiti della sua Club House a New York intorno al 1910. Si diffuse maggiormente tra gli immigrati irlandesi per motivi che è facile intuire: il colore verde brillante, simbolo della loro amata isola. Nel corso degli anni ha acquisito notorietà parallelamente al fenomeno del St. Patrick’s Day fino ad essere associati e percepiti nell’immaginario collettivo così come li conosciamo noi oggi.

Il colore verde, che a molti potrebbe far storcere il naso, deriva semplicemente dall’aggiunta di liquori come il Blu Curaçao (o di sciroppi di colore blu) ad una birra chiara, generalmente Golden Ale o Lager. Il risultato è una semplice combinazione cromatica. Niente di più.

Storia e Leggende

San Patrizio è il santo patrono d’Irlanda. A lui si deve l’evangelizzazione delle isole britanniche intorno al 432 D.C. e la sua figura è accompagnata da un nutrito numero di leggende. Il suo vero nome era Maewyin Succat, aveva origini scozzesi e la storia vuole che all’età di 16 anni venne venduto come schiavo ai pirati del Re Dalriada, che dominava le terre del Nord. Durante i suoi anni di prigionia apprese il gaelico e la mitologia celtica, ma specialmente maturò sempre di più la necessità di convertisti alla religione cristiana. Fuggì, prese gli ordini e diventò prima diacono e poi vescovo. Intorno al 431-432 iniziò il suo processo di diffusione del cristianesimo nelle isole britanniche ed in particolar modo in Irlanda, che all’epoca era quasi completamente pagana. Il Santo istituì una forma molto ibridata di cristianesimo “celtico”, per rispettare e conservare le radici culturali del popolo irlandese.

Le leggende che accompagnano il culto di San Patrizio sono tante e molto interessanti. Una di esse è legata al fatto che in Irlanda non vivono serpenti. la leggenda narra che furono scacciati dal santo, il quale, dopo quaranta giorni di penitenza sulla montagna sacra Croagh Patrick, gettò da questa montagna una grossa campana, il cui fragore li fece fuggire tutti in mare. Molto famosa è anche la leggenda del Pozzo di San Patrizio, nata dal fatto che il santo era solito pregare in una grotta molto profonda. Si pensava che, data la profondità della grotta, essa conducesse direttamente alle porte del Purgatorio. Ed infatti venne murata, anche se, in epoca Medievale, si diffuse la leggenda che al suo interno celasse una quantità inimmaginabile di tesori, richiamando l’attenzione di avventurieri e cercatori d’oro.

Anche il trifoglio, simbolo emblematico d’Irlanda, è legato al santo patrono dell’isola. Si racconta che sia stato utilizzato dal santo per spiegare il concetto di Santa Trinità riferendosi alle foglie legate allo stelo e l’iconografia infatti, li lega sempre assieme in ogni rappresentazione.

By | 2018-03-19T11:25:10+00:00 marzo 17th, 2018|Pillole di Mastro Ka|0 Comments

About the Author:

Mastro Ka
La birra è passione. Una passione che cresce con il tempo. E con il tempo questa passione è cresciuta in me. Poi è diventata ricerca e scoperta delle tradizioni, dei sapori, delle culture e degli stili che caratterizzano questo mondo. Infine è diventata la mia vita: produrre una mia Birra Artigianale.

Leave A Comment

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.