La birra nello stivale

Lo “stivale”, come dice il nome stesso, è un boccale molto particolare, caratterizzato dalla forma che si ispira in modo particolare allo stivale militare.

È di largo uso in Germania, specialmente nella zona compresa tra il Reno e l’Oder, anche se deve la sua origine alla Gran Bretagna, dove venivano prodotti alcuni esemplari di “beerboot” molto più piccoli rispetto a quelli che siamo abituati a vedere oggi nelle birrerie bavaresi, distinguibili da quelli tedeschi dalla presenza, nella sagoma, di un laccio portasperone disegnato attorno alla caviglia e al tallone.

Sopravvissero in Gran Bretagna fino alla fine del 1800, periodo in cui iniziarono invece a diffondersi in Germania, dove erano molto più capienti e con la punta visibilmente più allungata e pronunciata. Ed è proprio questo il tipo di “stivale” giunto fino ai giorni nostri e più diffuso nell’immaginario collettivo come appartenente alla narrazione folkloristica teutonica.

La sua origine simbolica si fa risalire ad alcune funzioni rituali in ambito militare goliardico. Si pensa infatti che, durante i conflitti del ’15-’18, gli ufficiali dell’esercito promettessero alle loro truppe di bersi un intero stivale di birra nell’imminenza di una battaglia, e probabilmente, anche in ambiti, come quelli delle confraternite, bere tutto d’un fiato un intero stivale di birra, è una prova di coraggio goliardica.

By | 2018-03-14T21:19:51+00:00 marzo 14th, 2018|Pillole di Mastro Ka|0 Comments

About the Author:

Mr Maa
Appassionato di Social Media, tecnologia ed enogastronomia al Birrificio Artigianale Decameron mi piace preparare la migliore ricetta per questi tre elementi. Condividere il tempo con gli amici, il buon cibo ed il buon bere è il segreto per riuscire a creare il connubio perfetto fra tradizione e sapori. La tecnologia, semplicemente, abilita la condivisione oltre l'ecosistema fisico.

Leave A Comment

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.