Birra Artigianale E Jota

UN PIATTO DELLA TRADIZIONE GIULIO-FRIULANA

Birra Artigianale Decameron | Jota Friulana

Le previsioni del tempo ci avevano preso in pieno. Era arrivato il classico colpo di coda di un inverno che non voleva lasciare spazio alla primavera appena iniziata. E Ludovica era stata sorpresa da un acquazzone mentre era ancora in strada, a piedi e senza alcun ombrello o giacca impermeabile.

Mai modo di dire, “bagnata come un pulcino”, le calzava più a pennello. Quando entrò aveva i vestiti zuppi e i capelli grondanti incorniciavano il volto che manteneva ancora le fattezze adolescenziali. Ma, nonostante tutto, il suo sorriso, non appena ci raggiunse, scaldava tutti in quella giornata grigia, umida e nuovamente fredda.

Fummo subito tutti concordi nel decidere che dovevamo preparare qualcosa di caldo. Qualcosa che potesse rinvigorirci, bloccati in casa in quella giornata di inverno fuori tempo a fine aprile. Alberto ci ricordò che la sera prima avevamo messo ammollo dei fagioli e, trovate anche delle confezioni di crauti, decidemmo di cambiare il progetto originario per una bella Jota.

Stappammo un po’ di bottiglie di Birra Artigianale e ci mettemmo quindi subito all’opera, anche perché la preparazione della jota prende un po’ di tempo. Asciugatasi alla meno peggio, Ludovica ci raggiunse in cucina, prese le patate e iniziò a sbucciarle e tagliarle. Il calore dei fornelli, la preparazione, la compagnia scaldò rapidamente i corpi e gli animi di tutti. E il pranzo proseguì in grande allegria e indifferente alla pioggia che scrosciava violenta fuori dalle finestre.

Ingredienti

  • 500 gr. di crauti acidi
  • 200 gr. di fagioli
  • 4 patate
  • 2 foglie di alloro
  • cumino
  • 4 spicchi di aglio
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva
  • farina

Preparazione

  • La sera prima mettere i fagioli a bagno in acqua fredda.
  • Fate scaldare l’olio in una pentola e rosolate, fino a doratura, i due spicchi di aglio schiacciati.
  • Eliminate l’aglio, aggiungete i crauti e copriteli con dell’acqua.
  • Aggiungete un pizzico di cumino, sale e pepe.
  • Cuocete a fuoco lento per circa 1/2 ora.
  • Lavate e scolate i fagioli.
  • Mettete i fagioli in una seconda pentola, e cuoceteli a fuoco lento per 1 ora e 15 minuti con il brodo vegetale e 2 foglie di alloro.
  • Tagliate le patate a pezzetti e aggiungetele al brodo e fagioli. Proseguite la cottura per un altro quarto d’ora.
  • Togliete dal fuoco e passate fagioli e patate fino a ottenere una purea omogenea.
  • Aggiungete la purea ai crauti già preparati.
  • A parte, in un piccolo pentolino, soffriggere gli altri due spicchi di aglio schiacciati con un po’ di olio. Eliminate anche questi una volta dorati.
  • Stemperate la farina nell’olio.
  • A tostatura avvenuta, aggiungete la farina alla minestra.
  • Aggiungete sale e pepe e servite calda, accompagnandola con crostini di pane.

Birra Artigianale Pampinea & Filomena

Questo piatto è suggerito per essere consumato in abbinamento sia a Pampinea che Filomena, Birre Artigianali del Birrificio Decameron. Per conoscere le caratteristiche di queste Birre Artigianali invitiamo a leggere le pagine in cui sono riportati tutti i dettagli.

By | 2017-09-26T18:38:35+00:00 giugno 4th, 2017|Filomena, Pampinea, Ricettario dello Chef Fede|0 Comments

About the Author:

Lo Chef Fede
Amo la buona tavola. Amo condividerla con gli amici, e passare del tempo con loro a provare nuovi sapori, nuovi abbinamenti, nuove armonie. Le birre Decameron sono il mio modo di vedere il mondo. Sono la mia storia, i miei luoghi e le mie passioni. Sono il mio augurio di godere la vita con lo spirito della tradizione. Tutto sommato, Decameron, siamo un po tutti noi. E quindi, buona bevuta amici.

Leave A Comment

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.